Premio solare - Eurosolar 19-03-2012

Premio Solare Europeo 2012

Il “Premio Solare Europeo” mira a promuovere la produzione e la distribuzione dell'uso delle energie rinnovabili presso un largo pubblico e coinvolgere sempre più gli utenti verso una strategia globale per l’uso razionale dell'energia a basso tasso d’inquinamento e verso una più vasta autonomia energetica. Il bando per il “Premio Solare Europeo” è in corso contemporaneamente nei Paesi Europei ove insistono le rispettive Sezioni Nazionali dell’Associazione Eurosolar. Partecipano: Austria, Bulgaria, Danimarca, Francia, Germania, Italia, Lussemburgo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Russia, Spagna, Turchia, Ungheria, Ucraina. I vincitori del “Premio Solare Europeo” saranno scelti in selezioni effettuate a livello dei singoli Paesi e nella selezione finale della Giuria Internazionale Europea. Le cerimonie della premiazione si svolgeranno a Berlino per la selezione europea e a Roma per la selezione nazionale italiana alla fine del presente anno.
Criteri di partecipazione e procedure di selezione
Il bando è aperto a presentazioni di proposte e progetti, secondo le seguenti categorie:
  • Amministrazioni Comunali, Aziende Municipalizzate o Servizi Municipali;
  • Imprese industriali, commerciali e aziende agricole;
  • Proprietari o utilizzatori di impianti a energie rinnovabili;
  • Associazioni nazionali, regionali o locali per la promozione di progetti per le energie rinnovabili;
  • Architettura e Urbanistica Solare;
  • Media;
  • Sistemi di trasporto e mobilità;
  • Ricerche universitarie riguardanti l’architettura solare ed ecosostenibile;
  • Cooperazione mondiale;
  • Premio speciale a personalità che hanno dimostrato un impegno professionale straordinario nel settore.
I progetti e le proposte, incluse nelle diverse categorie, debbono essere realizzate o in via di realizzazione entro l’anno 2011.
La presentazione dei progetti e delle proposte deve essere elaborata nella lingua nazionale dei diversi Paesi ed in lingua inglese. Essa deve essere inviata in plico sigillato contenente (relazioni, CD, foto, video, disegni, planimetrie, calcoli, simulazioni, schemi funzionali e quanto necessario alla descrizione del progetto) sottoforma cartacea, digitale e online ai seguenti recapiti:
Requisiti , documenti e dettagli obbligatori:
  • Dati completi dell’Ente o del gruppo dei progettisti concorrenti (nominativo del capogruppo o Contact Person)
  • Abstract sintetica (mezza pagina A4);
  • Titolo del progetto;
  • Categoria del progetto;
  • Documentazione di supporto (relazioni, CD, foto, disegni, planimetrie, calcoli, simulazioni, schemi funzionali, articoli, video e quanto necessario alla descrizione del progetto, sottoforma cartacea e digitale, articoli, video).
È essenziale la sintesi, in formato cartaceo e digitale, (mezza pagina A4. max 1500 caratteri), che descriva le peculiarità innovative del progetto più dettagliatamente possibile ed evidenzi il ruolo delle energie rinnovabili prodotte, distribuite e utilizzate a coprire il fabbisogno energetico.
Scadenza
La ricezione della documentazione deve avvenire entro il termine perentorio del 30 Giugno 2012.
EUROSOLAR declina ogni responsabilità per il materiale sottoposto, compresa l’eventuale richiesta di restituzione dello stesso.
Per ogni eventuale assistenza contattare:

Philipp Hawlitzky
www.eurosolar.org
"Solar Prizes"SP@eurosolar.de
Tel. +49 (0) 228 / 289 14 48
Eurosolar Italia
Via Bassano del Grappa, 4
- 00195 Roma
[www.eurosolaritalia.org]
eurosolaritalia@fastwebnet.it
tel.fax. 063723006

 
 

Smart Cities (Roma 5 giugno 2012)
SINTESI CONCLUSIVA di Federico Butera
 
 
banner eurosolar
spazio banner

NEWS dal Web
Repubblica.it » ambiente

Lo dice un'indagine di Coldiretti che suggerisce anche dieci regole di comportamento per tagliare consumi ed emissioni


Un team di scienziati guidato da Jason Box del Geological Survey of Denmark and Greenland ha scoperto un'intera area ricoperta di fuliggine scura


NEWS dal Web
Legambiente.it

“Le demolizioni sono l’unico deterrente al nuovo cemento illegale”

 

“La ripresa delle demolizione degli abusi edilizi nell’Oasi del Simeto è un segnale importante che va nella direzione opposta rispetto a quella intrapresa dai comuni  siciliani che da tempo cercano una via d’uscita che salvi le case illegali dalle ruspe”.

Così commentano Vittorio Cogliati Dezza e Mimmo Fontana, rispettivamente presidente nazionale e regionale di Legambiente, l’attività  di ripristino della legalità avviata oggi dal Comune e dalla Procura della Repubblica di Catania.

Posizione in evidenza: 
Informati

leggi tutto



EUROSOLAR BulgariaEUROSOLAR Česká republikaEUROSOLAR DanmarkEUROSOLAR EspanaEUROSOLAR FranceEUROSOLAR LuxembourgEUROSOLAR ÖsterreichEUROSOLAR TürkiyeEUROSOLAR UKaltre sezioni EUROSOLAR...

Display Pagerank      © Eurosolar Italia 2008 - 2012 | webmaster: EOF