Edizione internazionale 2005


Premiati
Categoria a)
Amministrazioni Comunali, Aziende Municipalizzate o Servizi Municipali

Primo Premio

REGIONE TOSCANA

Progetto:
“Strategie, politiche e strumenti legislativi energetici innovativi”
Per aver svolto da anni il ruolo di “leader” capofila coordinatrice delle altre Regioni in materia di energia e per aver preso posizioni innovative nel predisporre la legge Regionale n°39 del 2/02/05 con l’obbligatorietà del solare termico (art.17com.1) e l’esclusione dell’obbligo della DIA (dichiarazione di inizio attività- art.23 com.2)degli impianti solari termici, fotovoltaici ed eolici.
 
  dettaglio progetto »
   
Categoria a)
Amministrazioni Comunali, Aziende Municipalizzate o Servizi Municipali

Menzione Speciale

PROVINCIA DI TRENTO

Progetto:
“Politiche, incentivi e applicazioni di certificazione energetica”
Per le politiche,strumenti per il calcolo dell’efficienza energetica ed incentivi che hanno generato una discreta quantità di esempi di edilizia solarizzata a basso consumo energetico e a basso impatto ambientale, diffusa, integrata e condivisa dai cittadini.
 
  dettaglio progetto »
   
Categoria b)
Imprese industriali, commerciali e aziende agricole

Primo Premio

ELETTROPIEMME

Progetto:
“Tecnologie fotovoltaiche innovative”
Per la sperimentazione e la produzione di un impianto fotovoltaico innovativo a inseguimento solare, che riesce a mettere in moto con un solo motore svariate decine di pannelli su coperture a tetto con consumo di energia irrilevante rispetto all’energia prodotta.
 
  dettaglio progetto »
   
Categoria d)
Associazioni nazionali, regionali o locali per la promozione di progetti per le energie rinnovabili

Premio Speciale

ITABIA Associazione Italiana Biomassa

Progetto:
“Le Biomasse per l’Energia e l’Ambiente”
Per la sua attività di promozione, ricerca e sviluppo della produzione ed utilizzo delle biomasse nel settore delle energie rinnovabili e per il primo esaustivo rapporto sulle “biomasse per l’energia e l’Ambiente” destinato a delineare l’attuazione di un futuro energetico sostenibile per il nostro paese.
 
  dettaglio progetto »
   
Categoria e)
Architettura, Urbanistica solare e Assetto del Territorio

Primo Premio

arch.tti Fabrizio TUCCI e Thomas HERZOG

Progetto:
“Edificio ben temperato” Concorso bioclimatico Comune di Roma
Per la costruzione di una architettura guidata dal comportamento prestazionale del sistema-organismo dell’edificio nelle diverse condizioni stagionali attraverso sistemi di termoregolazione naturale.
 
  dettaglio progetto »
   
Categoria e)
Architettura, Urbanistica solare e Assetto del Territorio

Secondo Premio

arch.tti Cinzia Abbate e Carlo Vigevano

Progetto:
AREA MARINA PROTETTA DELLE ISOLE PELAGIE - “Edificio solare nella Spiaggia dei Conigli Lampedusa”
Per l’attenzione e la sensibilità alla conservazione dell’ambiente dimostrato in un delicato intervento che coniuga energia solare, materiali ecologici e le caratteristiche tecniche e progettuali per una architettura di tipo temporane.
 
  dettaglio progetto »
   
Categoria e)
Architettura, Urbanistica solare e Assetto del Territorio

Menzione

Arch. Rosanna Carovana

Progetto:
“Intervento di recupero funzionale e bioclimatico di un asilo nido"
Per l’impegno e la sensibilità nella progettazione bioclimatica e solare di un delicato edificio per una salubre  permanenza nei  primi anni dell’infanzia.
 
  dettaglio progetto »
   
Categoria h)
Ricerche universitarie riguardanti l’ architettura solare ed ecosostenibile

Primo Premio

AMSA Università “La Sapienza” Roma Dipartimento “ITACA”

Progetto:
Produzione e attività didattica e di ricerca
Per la istituzione di un nuovo “Polo “ di eccellenza per la valutazione di sistemi bioclimatici degli edifici e dell’ambiente esterno; con particolare rilevanza nella previsione delle prestazioni energetiche e di comfort ambientale ai fini della loro ottimizzazione.
 
  dettaglio progetto »
   
 
 
 
banner eurosolar
spazio banner

NEWS dal Web
Repubblica.it » ambiente

Gli organizzatori hanno respinto gli appelli a rinviare la manifestazione ma hanno aggiunto personale medico supplementare


Nonostante i ritardi di Napoli, la regione è arrivata al 44%. Sono i dati di Legambiente che avverte: "Ora servono impianti di trattamento, non inceneritori"


NEWS dal Web
Legambiente.it

“Le demolizioni sono l’unico deterrente al nuovo cemento illegale”

 

“La ripresa delle demolizione degli abusi edilizi nell’Oasi del Simeto è un segnale importante che va nella direzione opposta rispetto a quella intrapresa dai comuni  siciliani che da tempo cercano una via d’uscita che salvi le case illegali dalle ruspe”.

Così commentano Vittorio Cogliati Dezza e Mimmo Fontana, rispettivamente presidente nazionale e regionale di Legambiente, l’attività  di ripristino della legalità avviata oggi dal Comune e dalla Procura della Repubblica di Catania.

Posizione in evidenza: 
Informati

leggi tutto



EUROSOLAR BulgariaEUROSOLAR Česká republikaEUROSOLAR DanmarkEUROSOLAR EspanaEUROSOLAR FranceEUROSOLAR LuxembourgEUROSOLAR ÖsterreichEUROSOLAR TürkiyeEUROSOLAR UKaltre sezioni EUROSOLAR...

Display Pagerank      © Eurosolar Italia 2008 - 2012 | webmaster: EOF